Bonifica amianto, sulla Gazzetta Ufficiale il bando per gli edifici pubblici

01/02/2017 -Le amministrazioni pubbliche possono richiedere finanziamenti per la progettazione preliminare e definitiva di interventi di bonifica amianto, è quanto scritto nell’avviso di bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 24 gennaio 2017 l’avviso del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (“MATTM”).
La copertura economica è garantita un Fondo appositamente creato presso il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare (MATTM). Il fondo, istituito con Decreto Legislativo 21 settembre 2016, prevede 12 milioni di euro di investimento spalmati equamente sugli anni 2017 e 2018.
Il decreto stabilisce, in dettaglio, che il fondo è finalizzato a finanziare i costi per la progettazione preliminare e definitiva degli interventi di bonifica mediante rimozione e smaltimento dell’amianto e dei manufatti in cemento-amianto su edifici e strutture pubbliche insistenti nel territorio nazionale, rimandando a bandi pubblicati su base annuale per il dettaglio delle procedure di assegnazione.
In particolare, il decreto stabilisce, ai fini della valutazione delle domande, i seguenti criteri di priorità:

  • interventi relativi ad edifici pubblici collocati all’interno, nei pressi o comunque entro un raggio non superiore a 100 metri da asili, scuole, parchi gioco, strutture di accoglienza socio-assistenziali, ospedali, impianti sportivi;
  • interventi relativi ad edifici pubblici per i quali esistono segnalazioni da parte di enti di controllo sanitario e/o di tutela ambientale e/o di altri enti e amministrazioni in merito alla presenza di amianto;
  • interventi relativi ad edifici pubblici per i quali si prevede un progetto cantierabile in 12 mesi dall’erogazione del contributo;
  • interventi relativi ad edifici pubblici collocati all’interno di un Sito di Interesse Nazionale e/o inseriti nella mappatura dell’amianto ai sensi del Decreto Ministeriale n.101 del 18 marzo 2003.

Le Amministrazioni Pubbliche che intendano partecipare al bando, dovranno registrarsi, compilare e presentare il modulo di domanda esclusivamente attraverso l’utilizzo dell’applicativo disponibile sul portale dedicato raggiungibile all’indirizzo http://www.amiantopa.minambiente.ancitel.it, fornendo tutte le informazioni ed i documenti richiesti. Tra questi una relazione tecnica asseverata scritta da un professionista abilitato. I tempi di presentazione della domanda vanno dal 30 gennaio 2017 fino al 30 marzo 2017.